LA RESPIOVEGA VENETA

La storia della Repubblica di Venezia inizia convenzionalmente con la nascita delle prime autonomie politiche nell’omonima laguna e dalla fondazione dello Stato veneziano, e termina con l’annessione napoleonica del Veneto, comprendendo un periodo di oltre un millennio.

Venezia è una città che nasce sui resti di un sistema di insediamenti periferico della X Regio romana dettaVenetia et Histria, che in seguito alle invasioni barbariche, già dal VI secolo, iniziarono a popolarsi di latini qui immigrati, al sicuro dagli assalti germanici, grazie alla protezione dell’Impero bizantino, dall’età di Giustinianopresente sul territorio in diverse forme amministrative. La lontananza geografica dalla capitale imperialeCostantinopoli, da Ravenna, e il crescente sviluppo economico furono le circostanze che permisero alla popolazione locale di raggiungere una discreta autonomia amministrativa che portò poi alla nascita di uno Stato autonomo comunemente noto come Repubblica di Venezia. In breve la città conquistò l’egemonia politica e militare nell’Adriatico e, fino alla Battaglia di Lepanto, in tutto il Mediterraneo, diventando pure il principale porto marittimo e centro di scambi economici. La società veneziana sentì ampiamente della grandezza del proprio Stato, partecipando attivamente alle decisioni e alle azioni militari internazionali, tanto che da un’organizzazione e cultura prettamente municipale a Venezia si formò presto una identità territoriale e un ordine civile a carattere nazionale.