DECOLONIZZAZIONE PERCHE’ : D.L. 13 dicembre 2010, n. 212

DECRETO LEGISLATIVO 13 dicembre 2010, n. 212

Abrogazione di disposizioni legislative statali, a norma dell’articolo 14, comma 14-quater, della legge 28 novembre 2005, n. 246. (10G0236) (GU n.292 del 15-12-2010 – Suppl. Ordinario n. 276 )

note: Entrata in vigore del provvedimento 16/12/2010

Sono elencate solo le norme abrogate, con la legge nel titolo, che riguardano i Territori Veneti Occupati,  prima e dopo il Plebiscito del 21/22 ottobre 1866  che, in conseguenza di ciò, riportano la condizione politica e giuridica al periodo pre-unitario, quindi per ogni cittadino dichiaratosi di Nazionalità Veneta che riconosce il CLNV come suo Soggetto di Diritto Internazionale, totalmente al di fuori della giurisdizione dello Stato Italiano.

Prestare attenzione alle date inerenti i vari decreti e leggi promulgate dall’occupante italiano. Effettuato “copia/incolla” di come sono presentate nella  www.Gazzetta Ufficiale. Ecco il LINK per chi volesse approfondire la cosa Decreto legislativo 13 dicembre 2010 n. 212

N° prot. – decreto/legge – N° legge – data di emissione

2574 – REGIO DECRETO – 3064 – 18/07/1866
COL  QUALE  SONO  DELEGATI  COMMISSARII  REGII  INVESTITI  DI  POTERI SPECIALI  PER  REGGERE  TEMPORANEAMENTE  LE PROVINCIE FINORA SOGGETTE ALLA OCCUPAZIONE AUSTRIACA (i Commissari regii non andavano soli a rappresentare il “nuovo” occupante)

2575 – REGIO DECRETO – 3080 – 18/07/1866
COL  QUALE  IL  MARCHESE  GIOACCHINO  NAPOLEONE  PEPOLI  E’  NOMINATO COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL RE PER LA PROVINCIA DI PADOVA

2576 – REGIO DECRETO – 3081 – 18/07/1866
COL  QUALE  IL  DEPUTATO  AL  PARLAMENTO  ANTONIO MORDINI E’ NOMINATO COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL RE PER LA PROVINCIA DI VICENZA

2577 – REGIO DECRETO – 3082 – 18/07/1866
COL  QUALE  IL  CAVALIERE  ANTONIO  ALLIEVI DEPUTATO AL PARLAMENTO E’NOMINATO COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL RE PER LA PROVINCIA DI ROVIGO

2586 – REGIO DECRETO – 3065 – 19/07/1866
CON  CUI  SONO  PUBBLICATI  ED AVRANNO FORZA DI LEGGE NELLE PROVINCIE VENETE  LA  LEGGE  21  APRILE 1861 SULLA INTITOLAZIONE DEGLI ATTI DEL GOVERNO,   E   L’ART.   1  DELLE  DISPOSIZIONI  SULLA  PUBBLICAZIONE, INTERPRETAZIONE ED APP

2587 – REGIO DECRETO – 3066 – 19/07/1866
CONTENENTE  DISPOSIZIONI  CIRCA  L’AMMINISTRAZIONE DELLA GIUSTIZIA, E CIRCA  GLI  AFFARI  RELATIVI  ALL’AMMINISTRAZIONE  GIUDIZIARIA  NELLE PROVINCIE VENETE LIBERATE DALLA OCCUPAZIONE AUSTRIACA (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già insediavano la loro “giustizia” e loro tribunali)

2588 – REGIO DECRETO – 3067 – 19/07/1866
CONTENENTE  DISPOSIZIONI  RIGUARDANTI  GLI  IMPIEGATI DELLE PROVINCIE VENETE  CHE  AVESSERO  SEGUITO  L’ARMATA  AUSTRIACA, O CHE SI FOSSERO ALLONTANATI   DALLA   LORO  RESIDENZA  ALL’AVVICINARSI  DELL’ESERCITO NAZIONALE

2590 – REGIO DECRETO – 3072 – 21/07/1866
CHE  STABILISCE  NELLE  PROVINCIE  FINORA  SOGGETTE  ALLA OCCUPAZIONE AUSTRIACA IL CORSO LEGALE DELLE MONETE DECIMALI D’ORO, DEGLI SCUDI DA CINQUE  LIRE  DI  CONIO  NAZIONALE,  FRANCESE E BELGA, E DELLE VALUTEDIVISIONARIE DI  (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già decidevano la moneta da adottare)

2591 – REGIO DECRETO – 3085 – 21/07/1866
COL QUALE E’ SOPPRESSA LA LINEA DOGANALE SULLA SPONDA SINISTRA DEL PO E  DEL  MINCIO  ED  E’  MANTENUTA  FINO A NUOVA DISPOSIZIONE LA LINEA DOGANALE SULLA DESTRA DEI FIUMI SUDDETTI

2599 – REGIO DECRETO – 3088 – 28/07/1866
CHE   MANDA   PUBBLICARE  NELLE  PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA DOMINAZIONE AUSTRIACA LO STATUTO DEL REGNO DEL 4 MARZO 1848 (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già imponevano lo “Statuto Albertino” del Regno di Sardegna. Continuità storica della casata Savoia. Appena pochi giorni dopo della vittoria della Marina Austriaca, di fatto Veneta, nella battaglia di Lissa del 20/07/1866)

2600 – REGIO DECRETO – 3089 – 28/07/1866
COL  QUALE CESSANO DI AVERE EFFETTO NELLE PROVINCIE ITALIANE LIBERATE DALLA  DOMINAZIONE AUSTRIACA LE PATENTI IMPERIALI 5 NOVEMBRE 1855 E 8 OTTOBRE  1856  RELATIVE  AL  CONCORDATO STIPULATO DALL’AUSTRIA CON LA SANTA SEDE

2601 – REGIO DECRETO – 3090 – 28/07/1866
CHE   MANDA   PUBBLICARE  NELLE  PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA DOMINAZIONE  AUSTRIACA  LA LEGGE ED IL REGOLAMENTO SULLA SOPPRESSIONE DELLE CORPORAZIONI RELIGIOSE E SULL’ASSE ECCLESIASTICO (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già imponevano le loro leggi)

2602 – REGIO DECRETO – 3102 – 28/07/1866
COL QUALE E’ ACCORDATO AGLI INDIVIDUI CHE SCAMPARONO AL SOMMERGIMENTO DELLE  PIRO  –  CORAZZATE  RE  D’ITALIA  E  PALESTRO  UN TRIMESTRE DI STIPENDIO  A  TITOLO  DI  INDENNITA’  PER LE PERDITE DEGLI OGGETTI DI CORREDO E DI PRIVATA (Palestro e Re d’Italia: i nomi delle corazzate affondate dalla flotta Austriaca- Veneta di fatto)

2605 – REGIO DECRETO – 3123 – 28/07/1866
COL  QUALE  IL  COMMENDATORE  QUINTINO  SELLA E’ NOMINATO COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL RE PER LA PROVINCIA DI UDINE (Quintino Sella futuro Capo del Governo del regno d’Italia)

2606 – REGIO DECRETO – 3124 – 28/07/1866
COL  QUALE  IL  MARCHESE  RODOLFO  D’AFFLITTO E’ NOMINATO COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL RE PER LA PROVINCIA DI TREVISO

2607 – REGIO DECRETO – 3125 – 28/07/1866
COL QUALE IL COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL RE IN ROVIGO E’ INCARICATO DELLA AMMINISTRAZIONE PROVVISORIA DEI DISTRETTI MANTOVANI

2616 – REGIO DECRETO – 3109 – 31/07/1866
CHE  APPROVA  LA  CONVENZIONE  PER LA COSTRUZIONE E L’ESERCIZIO DI UN TRONCO DI STRADA FERRATA DA PONTE – LAGOSCURO A ROVIGO, E DA ROVIGO A PADOVA (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già si arrogavano il diritto di programmare lavori sul territorio di NON ancora loro pertinenza e giurisdizione)

2617 – REGIO DECRETO – 3110 – 31/07/1866
COL  QUALE  IL CORSO OBBLIGATORIO DEI BIGLIETTI DELLA BANCA NAZIONALE NEL  REGNO  D’ITALIA  E’  ESTESO AI TERRITORI ITALIANI LIBERATI DALLA OCCUPAZIONE STRANIERA (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già imponevano il corso legale della loro moneta)

2618 – REGIO DECRETO – 3111 – 31/07/1866
CHE   MANDA   PUBBLICARE  NELLE  PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA DOMINAZIONE  AUSTRIACA LA LEGGE SULLA PUBBLICA SICUREZZA DEL 20 MARZO 1865

2622 – REGIO DECRETO – 3128 – 01/08/1866
COL  QUALE  SI  MANDANO  PUBBLICARE NELLE PROVINCIE ITALIANE LIBERATE DALLA  OCCUPAZIONE  AUSTRIACA  LE  LEGGI  ED  I DECRETI RELATIVI ALLA GUARDIA NAZIONALE (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già si regolamentava sulla forma di polizia da imporre sulla popolazione)

2623 – REGIO DECRETO – 3130 – 01/08/1866
CHE   MANDA   PUBBLICARE  NELLE  PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA OCCUPAZIONE  AUSTRIACA  LE  DISPOSIZIONI  RELATIVE  ALLA  ELEZIONE  E COSTITUZIONE DEI CONSIGLI E DELLE AUTORITA’ COMUNALI (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già si regolamentavano le amministrazioni degli enti locali)

2624 – REGIO DECRETO – 3135 – 01/08/1866
CHE   STABILISCE   CHE   NELLE   PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA DOMINAZIONE  AUSTRIACA  LA ETA’ MINORE CESSA COLL’ANNO VIGESIMO PRIMO COMPIUTO

2625 – REGIO DECRETO – 3138 – 01/08/1866
COL  QUALE  LA VIGILANZA ED ISPEZIONE DELLA ISTRUZIONE PRIMARIA NELLE PROVINCIE  VENETE E’ AFFIDATA A DIRETTORI SCOLASTICI PROVINCIALI, E A DIRETTORI SCOLASTICI DISTRETTUALI (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già si decidevano le cariche e l’organizzazione delle amministrazioni scolastiche) 

2631 – REGIO DECRETO – 3126 – 04/08/1866
CHE   STABILISCE   CHE   NELLE   PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA DOMINAZIONE  AUSTRIACA  TUTTI  I  CITTADINI  SONO UGUALI DAVANTI ALLA LEGGE QUALUNQUE SIA IL CULTO RELIGIOSO CHE PROFESSANO

2632 – REGIO DECRETO – 3127 – 04/08/1866
CHE   MANDA   PUBBLICARE  NELLE  PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA OCCUPAZIONE  AUSTRIACA I DECRETI E REGOLAMENTI RELATIVI ALL’ESERCIZIO DEL DIRITTO DI EXEQUATUR E DI REGIO PLACITO

2633 – REGIO DECRETO – 3136 – 04/08/1866
COL  QUALE  IL  COMMISSARIO  DEL  RE  IN  PADOVA  E’ INCARICATO DELLA AMMINISTRAZIONE  PROVVISORIA  DEI DISTRETTI DI DOLO E MIRANO, E DELLA PARTE LIBERA DEL DISTRETTO DI CHIOGGIA

2634 – REGIO DECRETO – 3137 – 04/08/1866
COL  QUALE  IL  COMMISSARIO  DEL  RE  IN  TREVISO E’ INCARICATO DELLA AMMINISTRAZIONE PROVVISORIA DEI DISTRETTI DI NOALE E MESTRE

2641 – REGIO DECRETO – 3134 – 08/08/1866
COL   QUALE  IL  DISTRETTO  DI  COLOGNA  E’  AGGREGATO  NEI  RAPPORTI AMMINISTRATIVI,   FINANZIARI   E  GIUDIZIARI  ALLA  PROVINCIA  ED  AL TERRITORIO GIURISDIZIONALE DEL TRIBUNALE PROVINCIALE DI VICENZA

2645 – REGIO DECRETO – 3151 – 08/08/1866
CHE ABOLISCE LA PENA CORPORALE COL BASTONE E COLLE VERGHE IN TUTTE LE PROVINCIE ITALIANE LIBERATE DALLA DOMINAZIONE AUSTRIACA

2649 – REGIO DECRETO – 3149 – 11/08/1866
CHE  MANDA  PUBBLICARE  NELLE  PROVINCIE  LIBERATE  DALLA DOMINAZIONE AUSTRIACA IL REGOLAMENTO SULLA PUBBLICA SICUREZZA APPROVATO CON REGIO DECRETO DEL 18 MAGGIO 1865

2650 – REGIO DECRETO – 3156 – 11/08/1866
COL  QUALE  IL  COMMISSARIO  STRAORDINARIO  DEL RE NELLA PROVINCIA DI TREVISO E’ INCARICATO DELLA AMMINISTRAZIONE PROVVISORIA DEL DISTRETTO DI SAN DONA’

2651 – REGIO DECRETO – 3157 – 11/08/1866
COL  QUALE  L’AVVOCATO  GIUSEPPE  ZANARDELLI  E’ NOMINATO COMMISSARIO STRAORDINARIO DEL RE PER LA PROVINCIA DI BELLUNO

2654 – REGIO DECRETO – 3158 – 15/08/1866
COL  QUALE  SONO ABROGATE L’ORDINANZA MINISTERIALE 18 SETTEMBRE 1859, N.  175  DEL  BOLLETTINO  DELLE  LEGGI  DELL’IMPERO  AUSTRIACO,  E LE DISPOSIZIONI  DEL $ 10, LETTERA A DEL REGOLAMENTO DI PROCEDURA PENALEAUSTRIACO DEL 2

2659 – REGIO DECRETO – 3167 – 15/08/1866
CHE   MANDA  PUBBLICARE  NELLE  PROVINCIE  VENETE  ALCUNI  DECRETI  E REGOLAMENTI RELATIVI ALL’AMMINISTRAZIONE TELEGRAFICA E STABILISCE CHE IL  SERVIZIO  DEI  TELEGRAFI DIPENDERA’ INTERAMENTE DAL MINISTERO DEI LAVORI PUBBLICI (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già si prendeva possesso e giurisdizione sui mezzi di comunicazione) 

2668 – REGIO DECRETO – 3163 – 22/08/1866
CHE   MANDA   PUBBLICARE  NELLE  PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA OCCUPAZIONE  AUSTRIACA,  IL  R.  EDITTO  26  MARZO 1848 E LE LEGGI 26 FEBBRAIO  1852  E  20  GIUGNO  1858 ATTUALMENTE VIGENTI IN MATERIA DISTAMPA (anche qui, continuità storica e politica del Regno di Sardegna con il nuovo Regno d’Italia) 

2675 – REGIO DECRETO – 3182 – 25/08/1866
CON CUI NELLE PROVINCIE ITALIANE LIBERATE DALLA DOMINAZIONE AUSTRIACA SONO   ABROGATE   ALCUNE   DISPOSIZIONI  RELATIVE  ALLA  DELAZIONE  E RITENZIONE D’ARMI

2677 – REGIO DECRETO – 3185 – 25/08/1866
COL QUALE TANTO NELLE PROVINCIE LIBERATE DALLA DOMINAZIONE STRANIERA, CHE  NELLE  ALTRE PROVINCIE DEL REGNO SONO ATTRIBUITI ALLA COMPETENZA DEL   MINISTERO   DI   AGRICOLTURA,  INDUSTRIA  E  COMMERCIO  I  RAMI CONCERNENTI L’AGR (il Popolo Veneto non aveva ancora scelto di essere annesso all’Italia e già si stabilivano le competenze dei vari ministeri sul territorio occupato) 

2678 – REGIO DECRETO – 3189 – 25/08/1866
COL  QUALE  IL  COMMISSARIO  DEL  RE  IN  UDINE  E’  PROVVISORIAMENTE INCARICATO  DELL’AMMINISTRAZIONE  DELLA  CITTA’  E  DEL  DISTRETTO DI PORTOGRUARO

2685 – REGIO DECRETO – 3202 – 29/08/1866
COL  QUALE  LE  INCOMBENZE  PER LE OPERAZIONI DEL NUOVO CENSIMENTO IN LOMBARDIA SONO AFFIDATE AGLI AGENTI DELLE TASSE (… curiosità) 

2688 – REGIO DECRETO – 3188 – 01/09/1866
CONCERNENTE LA PRIMA FORMAZIONE DELLE LISTE ELETTORALI AMMINISTRATIVE NELLE PROVINCIE DI ROVIGO,PADOVA, VICENZA, TREVISO, UDINE, BELLUNO, E NEI TERRITORI TEMPORANEAMENTE AGGREGATI ALLE PROVINCIE MEDESIME (già si programmavano e regolamentavano le elezioni amministrative, anche se il Popolo Veneto non aveva ancora espresso parere su annessione al Regno d’Italia) 

2692 – REGIO DECRETO – 3207 – 05/09/1866
COL  QUALE  SARANNO  PUBBLICATI  ED  AVRANNO  VIGORE  NELLE PROVINCIE ITALIANE  LIBERATE  DALLA  OCCUPAZIONE  AUSTRIACA,  LA LEGGE 4 AGOSTO 1861,  CONCERNENTE  L’ANNUA SOMMA ISCRITTA NEL BILANCIO DEL MINISTERO INTERNI PER SUSS 

2701 – REGIO DECRETO – 3196 – 12/09/1866
COL  QUALE  E’  STABILITO  SPETTARE,  FINO  A  NUOVA DISPOSIZIONE, AI TRIBUNALI DI ROVIGO, DI PADOVA, DI VICENZA, DI TREVISO, DI UDINE E DI BELLUNO  IL CONOSCERE LE APPELLAZIONI CONTRO LE DECISIONI PRONUNCIATE DALLE PRET  (insediamento della “Giustizia”)

2702 – REGIO DECRETO – 3204 – 12/09/1866
COL  QUALE  E’  FATTA  FACOLTA’  AI COMMISSARII REGII NELLE PROVINCIE VENETE  DI  ABBREVIARE  I  TERMINI  PEL  COMPIMENTO  DELLE OPERAZIONI PRELIMINARI ALLA COMPILAZIONE DELLE LISTE ELETTORALI AMMINISTRATIVE

2704 – REGIO DECRETO – 3208 – 12/09/1866
COL   QUALE   NELLE   PROVINCIE  VENETE  LIBERATE  DALLA  OCCUPAZIONE AUSTRIACA,  I  CONTI  PREVENTIVI E CONSUNTIVI DELLE CITTA’ REGIE E DI QUELLE  AVENTI  UNA  CONGREGAZIONE  MUNICIPALE,  SARANNO FINO A NUOVE DISPOSIZIONI APPROVA

2705 – REGIO DECRETO – 3219 – 12/09/1866
COL  QUALE E’ CREATO IN UDINE IN ISTITUTO TECNICO COMPLETO, GIUSTA LE NORME DELLA LEGGE 15 NOVEMBRE 1859 SULLA PUBBLICA ISTRUZIONE

2711 – REGIO DECRETO – 3221 – 19/09/1866
COL QUALE E’ DISPOSTO CHE AI VOLONTARII ATTUALMENTE IN SERVIZIO DELLA FLOTTIGLIA  DEL LAGO DI GARDA SARA’ APPLICATO IL REGIO DECRETO PER LA ORGANIZZAZIONE DEI CORPI VOLONTARI ITALIANI DEL 6 MAGGIO 1866

2716 – REGIO DECRETO – 3223 – 22/09/1866
COL QUALE E’ ESTESO AI VOLONTARII ADDETTI ALLA FLOTTIGLIA DEL LAGO DI GARDA  IL REGIO DECRETO DEL 19 SETTEMBRE PORTANTE LO SCIOGLIMENTO DEI CORPI VOLONTARI ITALIANI

2717 – REGIO DECRETO – 3224 – 22/09/1866
COL  QUALE  IL  SERVIZIO  DEI  CONVOGLI  DELLE  FERROVIE,  QUELLO DEI TELEGRAFI,  DELLE  POSTE,  DELLE  MESSAGGERIE E DEI PIROSCAFI POSTALI NELLE  PROVINCIE  CONTINENTALI  DEL  REGNO  VERRA’ REGOLATO COL TEMPO MEDIO DI ROMA, E QU (anche il fuso orario da adottare era già stato deciso) 

2724 – REGIO DECRETO – 3228 – 26/09/1866
COL QUALE E’ STABILITA L’EPOCA IN CUI NELLE NUOVE PROVINCIE I TESSUTI PERVENUTI  DALLE  PROVINCIE  AUSTRIACHE,  I TESSUTI ESTERI MUNITI DEL BOLLO  DI  DAZIATO,  E  QUELLI  CHE PER LA TARIFFA AUSTRIACA NE ERANO ESENTI, SAR

2732 – REGIO DECRETO – 3244 – 03/10/1866
COL  QUALE  SARANNO  PUBBLICATE  ED  ANDRANNO  IN  VIGORE NELLE NUOVE PROVINCIE LE DISPOSIZIONI SULLE TARIFFE DEI TABACCHI E DEI SALI

2735 – REGIO DECRETO – 3249 – 04/10/1866
COL QUALE IL SENATO DEL REGNO E’ CONVOCATO IN ALTA CORTE DI GIUSTIZIA PER GIUDICARE IL SENATORE AMMIRAGLIO CONTE CARLO PELLIONE DI PERSANO (curiosità – convocazione del Persano, ammiraglio della flotta navale italiana a Lissa, per valutazione del suo operato. Verrà degradato per la sconfitta subita che, dapprima, aveva telegrafato essere stata una vittoria) 

2737 – REGIO DECRETO – 3354 – 05/10/1866
COL QUALE IL MINISTRO DELLE FINANZE RILASCIERA’ A FAVORE DEL MINISTRO DELLE  FINANZE  AUSTRIACHE  DICIASSETTE BUONI DEL TESORO PER PAGARE A PARIGI  TRENTACINQUE  MILIONI  DI FIORINI DI LIRE 2,50 L’UNO, PORTATI DALL’ARTICO (prova del pagamento fatto a Vienna che a sua volta lo girava a Parigi per la sua “amministrazione fiduciaria” di controllo per il Plebiscito sui territori veneti)

2738 – REGIO DECRETO – 3236 – 06/10/1866
CON   CUI   I  CITTADINI  DELLE  PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA OCCUPAZIONE  AUSTRIACA  SONO  CONVOCATI  NEI COMIZI PER DICHIARARE LA LORO VOLONTA’ SULLA UNIONE AL REGNO D’ITALIA (decreto di convocazione del Plebiscito – solo 15gg prima) 

2740 – REGIO DECRETO – 3254 – 06/10/1866
COL  QUALE  SONO  ABROGATE NELLE PROVINCIE LIBERATE DALLA OCCUPAZIONE AUSTRIACA LE DISPOSIZIONI DEL CESSATO GOVERNO CHE RICHIEDONO UN CENSO SPECIALE PER LA NOMINA ALL’UFFICIO DI DEPUTATO PROVINCIALE

2743 – REGIO DECRETO – 3260 – 06/10/1866
COL  QUALE  E’ INSTITUITA UNA COMMISSIONE AMMINISTRATIVA PER REGOLARE IL  SERVIZIO  MARITTIMO  MILITARE E MERCANTILE NELLE PROVINCIE VENETE COL TITOLO DI COMMISSIONE AMMINISTRATIVA MARITTIMA

2747 – REGIO DECRETO – 3246 – 10/10/1866
COL  QUALE  VIENE  STABILITA  LA CIRCOSCRIZIONE TERRITORIALE MILITARE NELLE PROVINCIE VENETE (conferma, anche giuridica, dell’occupazione militare dei territori veneti) 

2748 – REGIO DECRETO – 3247 – 10/10/1866
COL  QUALE  SONO INSTITUITI UFFICI D’INTENDENZA MILITARE NELLE CITTA’ DI  VERONA,  PADOVA, TREVISO, UDINE, VENEZIA E MANTOVA, ED E’ FISSATA L’INDENNITA’ DI CANCELLERIA E DI TRASFERTA AGLI UFFICI STESSI

2749 – REGIO DECRETO – 3250 – 10/10/1866
COL  QUALE  SI  ESTENDONO  E  SI  RENDONO PUBBLICI NELLE PROVINCIE DI VERONA,  DI  MANTOVA  E  DI VENEZIA I DECRETI INDICATI NEL PRESENTE E GIA’  PROMULGATI  PER  TUTTE  LE  PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE DALLA OCCUPAZIONE AUSTRIACA

2750 – REGIO DECRETO – 3262 – 10/10/1866
COL  QUALE  LA  PRESIDENZA  DELLE  GIUDICATURE PROVINCIALI DI FINANZA NELLE  NUOVE  PROVINCIE  E’  TOLTA AGLI INTENDENTI DI FINANZA E VIENE DEMANDATA AI PRESIDENTI DEI TRIBUNALI PROVINCIALI

2751 – REGIO DECRETO – 3263 – 10/10/1866
COL  QUALE  SARANNO  PUBBLICATE NELLE NUOVE PROVINCIE LE DISPOSIZIONI CHE REGGONO L’ORDINAMENTO DELLA GUARDIA DOGANALE

2752 – REGIO DECRETO – 3264 – 10/10/1866
CHE  APPROVA  LA TABELLA DELLE LOCALITA’ IN CUI SARANNO INSTITUITE LE DOGANE  LUNGO LE NUOVE FRONTIERE VERSO L’IMPERO AUSTRIACO E DELLE VIE CHE DEBBONO PERCORRERE LE MERCI SI’ NELL’ENTRATA CHE NELL’USCITA

2753 – REGIO DECRETO – 3268 – 10/10/1866
CHE  INSTITUISCE  UN  TRIBUNALE  MILITARE  PERMANENTE NELLA CITTA’ DI PADOVA

2754 – REGIO DECRETO – 3271 – 10/10/1866
COL  QUALE  SONO  INSTITUITI PER LE PROVINCIE VENETE E PEL TERRITORIO MANTOVANO  UN  COMANDO  D’ARTIGLIERIA DI DIPARTIMENTO E TRE DIREZIONI TERRITORIALI D’ARTIGLIERIA

2755 – REGIO DECRETO – 3272 – 10/10/1866
COL  QUALE  SONO  INSTITUITI PER LE PROVINCIE VENETE E PEL TERRITORIO MANTOVANO  UN  COMANDO DEL GENIO DI DIPARTIMENTO, E TRE DIREZIONI DEL GENIO

2758 – REGIO DECRETO – 3251 – 13/10/1866
COL  QUALE  E’  STABILITO  CHE  IL TRIBUNALE DI APPELLO IN VENEZIA, I TRIBUNALI  PROVINCIALI  DI  VENEZIA,  DI  VERONA  E  DI MANTOVA, E LE PRETURE  COMPRESE  NEI  RISPETTIVI TERRITORI GIURISDIZIONALI LIBERATI DALLA OCCUPAZIONE A

2759 – REGIO DECRETO – 3252 – 13/10/1866
CONCERNENTE  LA AMMISSIBILITA’ ALLO ESERCIZIO DEL VOTO DEL PLEBISCITO NELLE PROVINCIE LIBERATE DALLA DOMINAZIONE AUSTRIACA (strano..avevano già occupato tutto!)

2761 – REGIO DECRETO – 3275 – 13/10/1866
CON   CUI   IL  CONTE  COMMENDATORE  GIUSEPPE  PASOLINI  E’  NOMINATO COMMISSARIO DEL RE PER LA PROVINCIA DI VENEZIA

2762 – REGIO DECRETO – 3276 – 13/10/1866
CON  CUI  GIULIO  BENSO  DUCA  DELLA  VERDURA, SENATORE DEL REGNO, E’ NOMINATO COMMISSARIO DEL RE PER LA PROVINCIA DI VERONA

2763 – REGIO DECRETO – 3280 – 13/10/1866
COL  QUALE IL COMMENDATORE ENRICO GUICCIARDI, DEPUTATO AL PARLAMENTO, E’ NOMINATO COMMISSARIO DEL RE PER LA PROVINCIA DI MANTOVA

2764 – REGIO DECRETO – 3282 – 13/10/1866
COL  QUALE  E’  PUBBLICATA  E  MESSA  IN VIGORE NELLE PROVINCIE DELLA VENEZIA  ED  IN  QUELLA  DI  MANTOVA LA LEGGE ELETTORALE POLITICA DEL REGNO DEL 17 DICEMBRE 1860, N 4513

2768 – REGIO DECRETO – 3273 – 17/10/1866
COL  QUALE  SONO  APPROVATE  LE  TABELLE  A  E B DEI DAZI SPECIALI DI ENTRATA  PER  ALCUNI PRODOTTI DELLE FABBRICHE ESISTENTI NELLA CERCHIA DELLA  CITTA’  FRANCA  DI  VENEZIA  E DEI DAZI SPECIALI DI USCITA PER ALCUNE MATERIE NAZ

2769 – REGIO DECRETO – 3284 – 17/10/1866
CHE  ORDINA LA PUBBLICAZIONE NELLE PROVINCIE VENETE DELLE LEGGI E DEI DECRETI  DESCRITTI NEL PRESENTE, CONCERNENTI LA AMMINISTRAZIONE ED IL SERVIZIO DELLE POSTE

2771 – REGIO DECRETO – 3299 – 17/10/1866
COL  QUALE  NELLE  PROVINCIE  VENETE  E’  COSTITUITO UN COMPARTIMENTO TELEGRAFICO, IL CUI DIRETTORE AVRA’ SEDE IN VENEZIA

2773 – REGIO DECRETO – 3283 – 18/10/1866
CONCERNENTE  LO  STATO  DEL  PERSONALE  DEL  TRIBUNALE  DI APPELLO DI VENEZIA E DI QUELLO DESTINATO AL SERVIZIO DELLA TERZA ISTANZA

2774 – REGIO DECRETO – 3285 – 18/10/1866
COL  QUALE  SONO  PUBBLICATI  ED AVRANNO VIGORE NELLE PROVINCIE DELLA VENEZIA  ED IN QUELLA DI MANTOVA GLI ARTICOLI 190, 191, 192, 193, 268 E 269 DEL CODICE PENALE DEL REGNO DEL 20 NOVEMBRE 1859 (Regno di Piemonte e Sardegna, non ancora d’Italia)

2777 – REGIO DECRETO – 3278 – 20/10/1866
COL  QUALE  E’  AUTORIZZATO  NELLE  PROVINCIE  VENETE ED IN QUELLA DI MANTOVA  LA  EMISSIONE  DI  NUOVE  MARCHE DA BOLLO PER LA RISCOSSIONE DELLE  IMPOSTE  STABILITE  DALLE  DISPOSIZIONI DELLE LEGGI AUSTRIACHE TUTTORA VIGENTI NEL

2784 – REGIO DECRETO – 3305 – 24/10/1866
COL QUALE, PER QUANTO CONCERNE L’APPLICAZIONE DELLA LEGGE 17 DICEMBRE 1860,  N  4513, NELLE PROVINCIE DELLA VENEZIA ED IN QUELLA DI MANTOVA SI   INTENDERA’   SOSTITUITA  ALLA  CIRCOSCRIZIONE  TERRITORIALE  DEL MANDAMENTO QUE

2787 – REGIO DECRETO – 3298 – 25/10/1866
CONCERNENTE  LA  RISCOSSIONE  DELLE TASSE DI NAVIGAZIONE E DI SANITA’ MARITTIMA NELLE PROVINCIE VENETE

2790 – REGIO DECRETO – 3296 – 30/10/1866
DI  CONVOCAZIONE  DEI  COLLEGI ELETTORALI NELLE PROVINCIE DI BELLUNO, MANTOVA, PADOVA, ROVIGO, TREVISO, UDINE, VENEZIA, VERONA E VICENZA

2791 – REGIO DECRETO – 3315 – 30/10/1866
COL  QUALE  VIENE INSTITUITA PER LE PROVINCIE VENETE E PEL TERRITORIO MANTOVANO UNA LEGIONE DEL CORPO DEI CARABINIERI REALI, IL CUI COMANDO AVRA’ SEDE IN VERONA

2799 – REGIO DECRETO – 3300 – 04/11/1866COL  QUALE LE PROVINCIE DELLA VENEZIA E QUELLE DI MANTOVA FANNO PARTE INTEGRANTE DEL REGNO D’ITALIA

2800 – REGIO DECRETO – 3301 – 04/11/1866
COL  QUALE GLI IMPIEGATI CIVILI DI NAZIONALITA’ ITALIANA, PRIVATI DEL LORO   IMPIEGO   PER   CAUSE  POLITICHE  RELATIVE  ALLA  LIBERTA’  ED INDIPENDENZA  ITALIANA  SOTTO  IL GOVERNO AUSTRIACO, SONO REINTEGRATI NEI LORO GRADI, ALL’

2801 – REGIO DECRETO – 3302 – 04/11/1866
COL  QUALE  E’  ABOLITA  L’AZIONE  PENALE  E  SONO  CONDONATE LE PENE PRONUNCIATE  PER  ALCUNI  REATI  COMMESSI FINO ALLA DATA DEL PRESENTE DECRETO

2802 – REGIO DECRETO – 3303 – 04/11/1866
COL  QUALE  I PROCESSI PENDENTI NELLE PROVINCIE VENETE E IN QUELLA DI MANTOVA PER CONTRAVVENZIONI DI FINANZA SONO SOPPRESSI, E LE MULTE NON ANCORA RISCOSSE, COME PURE LE ALTRE PENE INFLITTE IN VIA PRINCIPALE E SUPPL

2803 – REGIO DECRETO – 3304 – 04/11/1866
COL  QUALE SONO CONDONATE LE PENE PECUNIARIE, FINO ALLA PUBBLICAZIONE DEL PRESENTE, PER CONTRAVVENZIONI ALLE LEGGI SUL REGISTRO E SUL BOLLO

2804 – REGIO DECRETO – 3309 – 04/11/1866
COL  QUALE  E’ CONCESSA PIENA AMNISTIA AI MILITARI DI TERRA E DI MARE ORIGINARII  DELLE  PROVINCIE  DELLA  VENEZIA  E DI MANTOVA IMPUTATI O CONDANNATI PER REATO DI DISERZIONE COMMESSA FINO AL 6 MAGGIO 1866

2807 – REGIO DECRETO – 3313 – 04/11/1866
DI AMNISTIA PEI MILITARI DI TERRA E DI MARE IMPUTATI O CONDANNATI PER REATO DI DISERZIONE, CHE AVESSERO PRESTATO SERVIZIO SOTTO LE BANDIERE AUSTRIACHE, E PEI REATI DI RENITENZA ALLA LEVA

2808 – REGIO DECRETO – 3314 – 04/11/1866
CHE   MANDA   PUBBLICARE  NELLE  PROVINCIE  ITALIANE  LIBERATE  DALLA DOMINAZIONE  AUSTRIACA  LA  LEGGE  5  GIUGNO  1850,  N 1037, CIRCA LA PROIBIZIONE AGLI STABILIMENTI O CORPI MORALI DI ACQUISTARE STABILI OD ACCETTARE DONAZIONI (ancora una legge del Regno di Piemonte e Sardegna…)

2811 – REGIO DECRETO – 3323 – 04/11/1866
PER LA PUBBLICAZIONE NELLE PROVINCIE VENETE DI ALCUNE LEGGI MILITARI, NON CHE DEL CODICE PENALE MILITARE

2817 – REGIO DECRETO – 3330 – 09/11/1866
CON  CUI  VENGONO  INSTITUITI  I  TRIBUNALI  MILITARI TERRITORIALI DI VERONA E DI VENEZIA, E SOPPRESSO QUELLO DI PADOVA

2820 – REGIO DECRETO – 3334 – 13/11/1866
CON  CUI I MILITARI NATIVI DELLE PROVINCIE DELLA VENEZIA E DI MANTOVA STATI  DIMESSI  DAL  GOVERNO  AUSTRIACO  PER  MOTIVI  POLITICI,  SONO REINTEGRATI  NEL  GRADO  CHE  AVEVANO  ED AMMESSI A FAR VALERE I LORO TITOLI ALLA COMP

2821 – REGIO DECRETO – 3329 – 22/11/1866
CHE  MANDA PUBBLICARE NELLE NUOVE PROVINCIE ANNESSE AL REGNO D’ITALIA ALCUNI DECRETI RIGUARDANTI LA AMMINISTRAZIONE DEI BENEFIZI VACANTI

2822 – REGIO DECRETO – 3332 – 22/11/1866
CON  CUI  I  COMUNI  DI  BREDA,  MASSERADA,  MONASTIERO, SAN BIAGIO E FENSONE COSTITUIRANNO UNA SEZIONE DEL COLLEGIO ELETTORALE DI ODERZO N 461, CHE AVRA’ SEDE NEL COMUNE DI SAN BIAGIO

2823 – REGIO DECRETO – 3333 – 22/11/1866
COL  QUALE  IL  COMUNE DI BURANO COSTITUIRA’ UNA SEZIONE DEL COLLEGIO ELETTORALE  2  DI VENEZIA, N 476, LA QUALE SI RADUNERA’ NEL CAPOLUOGO DEL COMUNE STESSO

2824 – REGIO DECRETO – 3335 – 22/11/1866
DI CONVOCAZIONE DEL COLLEGIO ELETTORALE DI VEROLANOVA

2825 – REGIO DECRETO – 3336 – 22/11/1866
COL  QUALE VENGONO PUBBLICATE ED AVRANNO VIGORE NELLE PROVINCIE DELLA VENEZIA  ED  IN QUELLA DI MANTOVA LE LEGGI 30 OTTOBRE 1859, N 3731, E 30 GENNAIO 1864, N 1657, SULLE PRIVATIVE INDUSTRIALI (ancora il Regno d’Italia che si rifà a leggi del Regno di Piemonte e Sardegna)

2861 – REGIO DECRETO – 3370 – 02/12/1866
CHE  FISSA LA QUOTA DEL DAZIO DI USCITA CHE PAGHERA’ IL LEGNAME ROZZO E  SEMPLICEMENTE SQUADRATO O SEGATO, CHE GALLEGGIANTE PEI FIUMI PIAVE E TAGLIAMENTO, E’ TRASPORTATO NELLA CITTA’ FRANCA DI VENEZIA

2863 – REGIO DECRETO – 3374 – 02/12/1866
CHE  INSTITUISCE  UNA  COMMISSIONE  CONSULTIVA  DI  BELLE  ARTI NELLA PROVINCIA DI VENEZIA

2868 – REGIO DECRETO – 3402 – 02/12/1866
PORTANTE   LA   DENOMINAZIONE  DATA  AI  VAPORI  ED  ALLE  CANNONIERE ACQUISTATI DAL GOVERNO ITALIANO DA QUELLO AUSTRIACO SUL LAGO DI GARDA

2877 – REGIO DECRETO – 3409 – 06/12/1866
CHE  APPROVA  LA INSTITUZIONE DI UNA SUCCURSALE DELLA BANCA NAZIONALE NEL REGNO D’ITALIA NELLE CITTA’ DI UDINE, PADOVA, MANTOVA E VERONA

2878 – REGIO DECRETO – 3379 – 08/12/1866
COL  QUALE SONO NOMINATI I MEMBRI DELLA COMMISSIONE CENTRALE CHE DEVE COSTITUIRSI  IN  VENEZIA  COLL’INCARICO  DI AMMINISTRARE IL FONDO DEL DOMINIO,  E  D’ISTRUIRE  GLI  AFFARI GIA PENDENTI PRESSO LA DISCIOLTA CONGREGAZION

2879 – REGIO DECRETO – 3365 – 09/12/1866
COL  QUALE  I  COMMISSARI  DEL RE INSTITUITI COL R. DECRETO 18 LUGLIO 1866, N 3064, CESSANO DAL LORO UFFICIO, E LE ATTRIBUZIONI AI MEDESIMI DEMANDATE SARANNO ESERCITATE DAI PREFETTI CHE VENGONO INSTITUITI

2880 – REGIO DECRETO – 3378 – 09/12/1866
COL  QUALE  IL  DISTRETTO  DI  ARIANO  ED  I COMUNI DI LOREO, DONADA, CONTARINA  E  ROSOLINA  NEL  DISTRETTO DI ADRIA (PROVINCIA DI ROVIGO) SONO COMPRESI NELLA ZONA DI VIGILANZA DOGANALE

2881 – REGIO DECRETO – 3388 – 09/12/1866
COL  QUALE  E’  ISTITUITO  NELLA  CITTA’  DI  VENEZIA  UN  UFFICIO DI ISPEZIONE SULLE SOCIETA’ COMMERCIALI E SUGLI ISTITUTI DI CREDITO

2882 – REGIO DECRETO – 3389 – 09/12/1866
COL  QUALE  SONO  RESE  ESECUTORIE  NELLE  PROVINCIE VENETE, LA LEGGE CONSOLARE DEL 28 GENNAIO 1866, IL REGOLAMENTO PER LA ESECUZIONE DELLA LEGGE  STESSA DEL 7 GIUGNO 1866, I REALI DECRETI 3 DICEMBRE 1854 E 12 MAGGIO 186

2886 – REGIO DECRETO – 3426 – 13/12/1866
CHE INSTITUISCE IN VERONA UNA COMMISSIONE CONSULTIVA CONSERVATRICE DI BELLE ARTI E DI ANTICHITA’

2890 – REGIO DECRETO – 3400 – 14/12/1866
COL  QUALE SONO PUBBLICATI NELLE PROVINCIE DELLA VENEZIA ED IN QUELLA DI MANTOVA, LA LEGGE ED IL REGOLAMENTO SUL CONSIGLIO DI STATO

2891 – REGIO DECRETO – 3405 – 14/12/1866
COL  QUALE SARA’ PUBBLICATO ED AVRA’ VIGORE NELLE PROVINCIE VENETE IL REGOLAMENTO   DEL   14  AGOSTO  1864  CHE  STABILISCE  LE  NORME  PER L’AMMESSIONE A SUSSIDIO DEGLI EMIGRATI POLITICI ITALIANI BISOGNOSI

2893 – REGIO DECRETO – 3412 – 14/12/1866
CHE STABILISCE LE TASSE SCOLASTICHE NELLA R. UNIVERSITA’ DI PADOVA

2897 – REGIO DECRETO – 3447 – 14/12/1866
CHE  MANDA  PUBBLICARE  NELLE PROVINCIE DELLA VENEZIA ED IN QUELLA DI MANTOVA LE LEGGE 25 MAGGIO 1852, N 1376, SULLO STATO DEGLI UFFICIALI, E  LA  LEGGE 4 DICEMBRE 1858, N 3092, SULL’AVANZAMENTO NELL’ARMATA DI MARE (ancora leggi del Regno di Piemonte e Sardegna…)

2898 – REGIO DECRETO – 3448 – 14/12/1866
CHE  MANDA  PUBBLICARE  NELLE PROVINCIE DELLA VENEZIA ED IN QUELLA DI MANTOVA  LE  LEGGI  SULL’AVANZAMENTO, SULLE PENSIONI, SULLA RIFORMA E SULLA LEVA DI MARE

2899 – REGIO DECRETO – 3449 – 14/12/1866
COL QUALE E’ PUBBLICATO ED AVRA’ VIGORE NELLE PROVINCIE DELLA VENEZIA ED  IN QUELLA DI MANTOVA IL REGOLAMENTO PER LA ESECUZIONE DELLA LEGGE SULL’AVANZAMENTO NELL’ARMATA DI MARE

2900 – REGIO DECRETO – 3453 – 14/12/1866
COL  QUALE  E’  PUBBLICATO  NELLE  PROVINCIE  VENETE  ED IN QUELLE DI MANTOVA  IL  DECRETO  30  APRILE  1851 CON CUI CREAVASI UN DISTINTIVO D’ONORE  CONSISTENTE IN UNA MEDAGLIA D’ORO O D’ARGENTO PER RIMERITARE LE AZIONI DI VAL

2901 – REGIO DECRETO – 3473 – 14/12/1866
CHE  ORDINA  LA  PUBBLICAZIONE NELLE PROVINCIE VENETE ED IN QUELLA DI MANTOVA DELLA LEGGE 10 MARZO 1865, N 2248 SULLE OPERE PUBBLICHE

2908 – REGIO DECRETO – 3468 – 16/12/1866
CHE  ORDINA LA PUBBLICAZIONE NELLE PROVINCIE VENETE DI LEGGI, DECRETI E REGOLAMENTI RELATIVI AL RECLUTAMENTO DELL’ESERCITO

2911 – REGIO DECRETO – 3407 – 20/12/1866
CHE  ABOLISCE LA FACOLTA’ CHE HANNO I POSTARI RIVENDITORI DEL SALE AL MINUTO  NELLE PROVINCIE VENETE ED IN QUELLE DI MANTOVA, DI TRATTENERE PER COMPENSO DI LORO OPERA E SPESE UNA MEZZ’ONCIA DI SALE PER LIBRA

2925 – REGIO DECRETO – 3438 – 23/12/1866
COL  QUALE  SONO  PUBBLICATE  NELLE  PROVINCIE VENETE LE DISPOSIZIONI REGOLAMENTARIE RELATIVE AI SEGRETARI COMUNALI

2935 – REGIO DECRETO – 3445 – 30/12/1866
DI  CONVOCAZIONE  DEI  COLLEGI  ELETTORALI DI ZOGNO, BELLUNO, PADOVA, ESTE, LENDINARA E VERONA

2936 – REGIO DECRETO – 3446 – 30/12/1866
DI  CONVOCAZIONE  DEI  COLLEGI  ELETTORALI DI FERRARA, PESCIA, DESIO, AFRAGOLA, VIZZINI, MONTAGNANA E TREVISO

2958 – REGIO DECRETO – 3493 – 06/01/1867
COL  QUALE  SI  SOPPRIME  IL  GRAN  COMANDO DEL DIPARTIMENTO MILITARE TERRITORIALE  DI  PALERMO, E DELLE DIVISIONI MILITARI TERRITORIALI DI UDINE E MESSINA

2959 – REGIO DECRETO – 3510 – 06/01/1867
CONCERNENTE  IL  CONCORSO  AI POSTI DI COMMESSO E DI INCARICATO NEGLI UFFICI  TELEGRAFICI  DI  2  E 3 CATEGORIA DELLE PROVINCIE VENETE E DI QUELLA DI MANTOVA

2970 – REGIO DECRETO – 3520 – 13/01/1867
COL  QUALE  ALESSANDRO  SAGRAMOSO  DI VERONA E’ NOMINATO MEMBRO DELLA COMMISSIONE CENTRALE IN VENEZIA PER AMMINISTRARE IL FONDO DEL DOMINIO

2971 – REGIO DECRETO – 3532 – 20/01/1867
CHE  AUTORIZZA  LA BANCA NAZIONALE NEL REGNO D’ITALIA A STABILIRE UNA SEDE IN VENEZIA

2977 – REGIO DECRETO – 3519 – 23/01/1867
CHE  PRESCRIVE  ALCUNE FORMALITA’ PER LA FORMAZIONE DELLE ROSE PER LA NOMINA  A  DETERMINATI  GRADI NELLA GUARDIA NAZIONALE DELLE PROVINCIE VENETE E DI QUELLA DI MANTOVA

2980 – REGIO DECRETO – 3496 – 27/01/1867
DI  CONVOCAZIONE  DEL  COLLEGIO  ELETTORALE  DI CONEGLIANO, TREGNAGO, MAROSTICA E TEANO

2981 – REGIO DECRETO – 3497 – 27/01/1867
CONVOCAZIONE  DEL  COLLEGIO  ELETTORALE  DI  SAN  MARCO ARGENTANO, DI CASSANO  ALL’IONIO,  DI  FOGGIA,  DI  ATRIPALDA,  DI  OSTIGLIA  E  DI SPILIMBERGO

2988 – REGIO DECRETO – 3498 – 31/01/1867
CHE  STABILISCE  L’EPOCA  IN  CUI  NELLE PROVINCIE VENETE CESSERA’ LA VENDITA E L’USO DELLE MARCHE DA BOLLO DA VENTI FIORINI

2989 – REGIO DECRETO – 3509 – 31/01/1867
CHE  INSTITUISCE  IN  VICENZA  UNA COMMISSIONE CONSERVATRICE DI BELLE ARTI

3006 – REGIO DECRETO – 3542 – 07/02/1867
COL QUALE IL COMUNE DI SPRESIANO COSTITUIRA’ UNA SEZIONE DEL COLLEGIO ELETTORALE  DI  CONEGLIANO,  LA  QUALE SI RADUNERA’ NEL CAPOLUOGO DEL COMUNE STESSO

3021 – REGIO DECRETO – 3540 – 17/02/1867
PORTANTE  DISPOSIZIONI  DIVERSE RIGUARDO AI CITTADINI DELLE PROVINCIE DELLA  VENEZIA  E  DI  QUELLA  DI  MANTOVA REQUISITI OD ACCETTATI NEL SERVIZIO  MILITARE  DAL  CESSATO GOVERNO AUSTRIACO, O PER FATTO DELLE LEVE ANNUALI,

3076 – REGIO DECRETO – 3588 – 03/03/1867
CON  CUI I COMUNI DI MEL E DI TRICHIANA COSTITUIRANNO UNA SEZIONE DEL COLLEGIO  ELETTORALE DI BELLUNO, CON SEDE NEL CAPOLUOGO DEL COMUNE DI MEL

3077 – REGIO DECRETO – 3589 – 03/03/1867
CON  CUI  I  COMUNI  DI  ALLEGHE,  CASTELLO  LAVAZZO, FORNO DI ZOLDO, LONGARONE,  ROCCA  SAN  TIZIANO E SOVERZENE COSTITUIRANNO UNA SEZIONE DEL  COLLEGIO  ELETTORALE  DI PIEVE DI CADORE, CON SEDE NEL CAPOLUOGO DEL COMUNE DI LONGA

3078 – REGIO DECRETO – 3590 – 03/03/1867
CON  CUI  I COMUNI DI POLESELLA, BOSARO E GUARDA VENETA COSTITUIRANNO UNA SEZIONE DEL COLLEGIO ELETTORALE DI ROVIGO, CON SEDE NEL COMUNE DI POLESELLA

3079 – REGIO DECRETO – 3591 – 03/03/1867
CON  CUI  GLI  ELETTORI DEL COMUNE DI PELLESTRINA E DELLE FRAZIONI DI SAN  PIETRO  E  PORTOSECCO  COSTITUIRANNO  UNA  SEZIONE  DEL COLLEGIO ELETTORALE DI CHIOGGIA, CON SEDE NEL CAPOLUOGO DEL COMUNE STESSO

3080 – REGIO DECRETO – 3592 – 03/03/1867
CON  CUI  I  COMUNI DI GREZZANA, BOSCO DI CHIUSANOVA, ERBEZZO, CERRO, QUINTO E SANTA MARIA IN STELLE COSTITUIRANNO UNA SEZIONE DEL COLLEGIO ELETTORALE  2  DI  VERONA,  CON  SEDE  NEL  CAPOLUOGO  DEL  COMUNE DI GREZZANA; ED I COM

3093 – REGIO DECRETO – 3615 – 17/03/1867
COL  QUALE  E’  PROVVEDUTO  A  SPESE  DELLO STATO AL TRASPORTO E ALLA TUMULAZIONE IN VENEZIA DELLE SPOGLIE MORTALI DI DANIELE MANIN

3109 – REGIO DECRETO – 3671 – 28/03/1867
SULL’ORGANAMENTO DELLE DOGANE NELLE PROVINCIE VENETE E MANTOVANA

3119 – REGIO DECRETO – 3655 – 14/04/1867
CHE  APPROVA  IL  NUOVO  ORDINAMENTO  DELLE  SOTTO  – ISPEZIONI DELLE GABELLE  NELLE PROVINCIE DEL REGNO, ESCLUSE QUELLE VENETE E QUELLA DI MANTOVA

3123 – REGIO DECRETO – 3644 – 20/04/1867
DI CONVOCAZIONE DEI COLLEGI ELETTORALI DI CHIARAMONTE, CAULONIA, 3 DI NAPOLI,  SALA  CONSILINA,  SANTA MARIA CAPUA VETERE , MASSAFRA, CAMPI SALENTINO E SPILIMBERGO

3126 – REGIO DECRETO – 3648 – 20/04/1867
DI  CONVOCAZIONE DEI COLLEGI ELETTORALI DI VEROLANUOVA, SERRADIFALCO, BRIVIO,  BOZZOLO, PIETRASANTA, CASTROREALE, 1 DI NAPOLI, BORGOMANERO, CASSINO, PIEVE DI CADORE, TREVISO, VITTORIO E BASSANO

3134 – REGIO DECRETO – 3681 – 25/04/1867
COL  QUALE  SONO ESTESE ALL’AMMINISTRAZIONE FORESTALE DELLE PROVINCIE VENETE  ED  A  QUELLA  DI MANTOVA LE DISPOSIZIONI CONTENUTE NEL REGIO DECRETO 21 GENNAIO 1864, CONCERNENTI I MARTELLI FORESTALI

3162 – REGIO DECRETO – 3729 – 05/05/1867
COL  QUALE E’ STABILITO IL RUOLO PROVVISORIO PER IL PERSONALE TECNICO E  PER  QUELLO  DI  CANCELLERIA  O  D’ORDINE  PEL SERVIZIO DEI LAVORI PUBBLICI NELLE PROVINCIE VENETE ED IN QUELLA DI MANTOVA

3165 – REGIO DECRETO – 3680 – 09/05/1867
COL  QUALE  SONO  CONDONATE LE PENE INFLITTE E SOPPRESSE LE PROCEDURE PENDENTI  PEI  FATTI  INDICATI  NEL  CAPITOLO  XIX  DEL CODICE PENALE AUSTRIACO, COMMESSI NELLE PROVINCIE VENETE ED IN QUELLA DI MANTOVA

3166 – REGIO DECRETO – 3684 – 09/05/1867
DI CONVOCAZIONE DEL COLLEGIO ELETTORALE DI THIENE

3176 – REGIO DECRETO – 3710 – 15/05/1867
COL  QUALE  LA TERIACA FINE FABBRICATA NELLA CITTA’ FRANCA DI VENEZIA VIENE IMPOSTA DEL DAZIO D’ENTRATA

3178 – REGIO DECRETO – 3712 – 15/05/1867
CHE  APPROVA  LA NUOVA TABELLA DI REPARTO DEI CONSIGLIERI PROVINCIALI NELLE  VARIE  PROVINCIE  DEL  REGNO, ECCETTUATE QUELLE DELLA TOSCANA, DELLA VENEZIA E QUELLA DI MANTOVA

3182 – REGIO DECRETO – 3713 – 18/05/1867
COL  QUALE L’ATTUAZIONE DELL’ORGANAMENTO DELLE DOGANE NELLE PROVINCIE VENETE E DI MANTOVA VIENE PROROGATA AL 1 LUGLIO 1867

3194 – REGIO DECRETO – 3748 – 26/05/1867
COL  QUALE  E’  INSTITUITA UNA COMMISSIONE SPECIALE CON L’INCARICO DI ESAMINARE  I  RECLAMI  PROVENIENTI  DAI  COMUNI  E  DAI PRIVATI DELLE PROVINCIE   VENETE   E  MANTOVANA  PER  CREDITI  DIPENDENTI  DA  ATTI COMPIUTISI SOTTO IL CESSA

3201 – REGIO DECRETO – 3734 – 06/06/1867
DI  CONVOCAZIONE  DEI  COLLEGI  ELETTORALI  DI  BOZZOLO, BORGOMANERO, SANTHIA, ANDRIA, PIEVE DI CADORE, MANTOVA, ADRIA E MONTEBELLUNA,

3206 – REGIO DECRETO – 3751 – 06/06/1867
COL  QUALE  VIENE,  CON  ALCUNE  MODIFICAZIONI, ESTESO ALLE PROVINCIE VENETE  ED  AL  TERRITORIO  DI  MANTOVA  IL  DECRETO E REGOLAMENTO 31 DICEMBRE 1864 SULLA FORMAZIONE E TENUTA DEL REGISTRO DI POPOLAZIONE

3213 – REGIO DECRETO – 3766 – 10/06/1867
COL  QUALE  IL  COLLEGIO  ELETTORALE  DI MONTEBELLUNA SARA’ DIVISO IN QUATTRO SEZIONI

3215 – REGIO DECRETO – 3759 – 20/06/1867
CON  CUI  GLI  ANCORAGGI  DI  VENEZIA  COL  SUO LITORALE DAL FORTE DI BRONDOLO ALLA LANTERNA DI PIAVE SONO DICHIARATI PORTI MILITARI

3227 – REGIO DECRETO – 3764 – 30/06/1867
DI CONVOCAZIONE DEI COLLEGI ELETTORALI DI GEMONA E THIENE

3229 – REGIO DECRETO – 3769 – 30/06/1867
CON CUI VIENE ESTESO ALLE PROVINCIE VENETE E MANTOVANA IL REGOLAMENTO PER  L’ESECUZIONE  DELLA LEGGE SUI DIRITTI SPETTANTI AGLI AUTORI DELE OPERE DELL’INGEGNO

3245 – REGIO DECRETO – 3800 – 07/07/1867
COL  QUALE  I  COMUNI DI FONZASO, ARSIE’, SERVO E LAMON COSTITUIRANNO UNA SEZIONE DEL COLLEGIO ELETTORALE DI FELTRE, CON SEDE NEL CAPOLUOGO DEL COMUNE DI FONZASO

3252 – REGIO DECRETO – 3788 – 11/07/1867
CON  CUI  SONO DICHIARATI DI PRIMO O DI SECONDO ORDINE I TEATRI DELLE PROVINCIE VENETE

3260LEGGE – 3841 – 18/07/1867
COLLA  QUALE E’ DATA FORZA DI LEGGE AL REGIO DECRETO 4 NOVEMBRE 1866, COL  QUALE  FU  DICHIARATO CHE LE PROVINCIE DELLA VENEZIA E QUELLA DI MANTOVA FANNO PARTE INTEGRANTE DE REGNO D’ITALIA.